Giovedì, 06 Settembre 2012 13:53

BC 029 Proiettili Buoni - s/t

 

PROIETTILI BUONI … una band con le ore contate
Come?
I Proiettili Buoni sono una band formatasi inconsapevolmente intorno al 2000 ma come spesso succede le idee precedono i loro contenitori (noi) e anche in questo caso per fortuna, queste Buone idee hanno avuto pazienza aspettando che i riflessi e il colore dei nostri capelli maturassero.
Così è stato!
Non è importante conoscere la paternità originale di queste canzoni, non se sono inediti da me scritti nel periodo tra il disco "Testa di Cuore" e"Trasparente", importante invece è affermare con orgoglio risoluto che queste canzoni non esiterebbero senza l'incontenibile energia di PAOLO
BENVEGNU, senza il basso lungimirante di GIONNI DALL'ORTO e la solidità imprevedibile della batteria di ANDREA "DRUGA" FRANCHI.
Avendo tutti un percorso individuale già ben avviato, i Proiettili buoni non possono che occupare lo spazio dedicato al "Gioco", ma il gioco è una cosa seria...molto seria! (Marco Parente)
Quando?
Già dopo la seconda delle quattro date dell'inverno scorso i Proiettili Buoni scavalcando ogni imbarazzante coerenza, sull'onda di un sincero entusiasmo iniziano a pensare che sarebbe cosa buona e giusta fermare la clessidra che gli sta contando il tempo e provare così a registrare l'ultimo dei concerti annunciati, quello del 4 gennaio al Viper di Firenze. Fortunatamente incontrarono subito il medesimo entusiasmo, sia nei ragazzi del Viper che nella persona che si accollerà la responsabilità di registrare, mixare e produrre il master, Marco Tagliola.
Il tutto avvenne con la massima semplicità e leggerezza. Certo! non possiamo definire questo disco un vero e proprio live, visto che buona parte del materiale è stato registrato durante le prove a porte chiuse del giorno prima del concerto, però possiamo affermare con orgoglio che tutte le canzoni sono rigorosamente suonate dal vivo, senza alcuna sovraincisione o correzione durante il mixaggio, mantenendo volutamente intatta l'energia e lo spirito "live" con il quale sono state suonate e, naturalmente, con tutti i rischi e responsabilità che questo comporta.
A quel punto i Proiettili Buoni avevano disco; si trattava solo di trovare un'etichetta interessata a pubblicarlo. Detto – fatto! Senza grandi sforzi e stressanti ricerche è arrivata veloce e sincera la proposta di Leonardo Giacomelli della "Black Candy", col quale è stato deciso di pubblicare simultaneamente, oltre al CD anche un vinile (in tiratura limitata e numerata) che conterrà i provini originali delle stesse canzoni, registrate da Marco Parente su 8 piste a cassetta nel lontano 1999/2000 .... Così il cerchio si è chiuso, la clessidra si è inceppata ed i cassetti della band si sono svuotati.