Ristampa & Pre-order di "Days Before the Day" degli Yuppie Flu

Black Candy Records è orgogliosa di annunciare la ristampa in vinile di “Days Before The Day”, l’alb...

Esce oggi "That's the Way - Volume 1" Compilation

La musica indipendente a sostegno della Scuola Calcio LEBOWSKI   Esce oggi That's the Way -...

  • 1
  • 2

PAST RELEASE

  • Esce oggi "That's the Way - Vol. 1", compilation per il Centro Stortico Lebowski

    Martedì, 17 Gennaio 2017 14:18

    La musica indipendente a sostegno della Scuola Calcio LEBOWSKI

    Esce oggi

    That's the Way - Volume 1

    la compilation edita da Black Candy Records a sostegno dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Centro Storico Lebowski

     

    thats the way vol. 1

     

     

    Centro Storico Lebowski e Black Candy Records possono sembrare, ad un primo e superficiale sguardo, due realtà molto diverse tra loro: una società sportiva dilettantistica e un’etichetta discografica indipendente hanno all’apparenza ben poco in comune. All’apparenza, appunto.

     

    In entrambi i casi, quanto è stato costruito in più di dieci anni di attività è stato reso possibile solamente dallo sforzo e dalla pazzia di persone che hanno marciato senza fretta ma senza sosta nella stessa direzione, a volte rallentando a causa degli infiniti ostacoli che si possono trovare in un così difficile percorso, ma sempre continuando uniti il proprio cammino. Queste due realtà, oggi, possono essere viste come due rette parallele che affrontano il proprio percorso fianco a fianco. Questo è il perché di questa raccolta: Black Candy e Lebowski insieme per provare a fare qualcosa di grande.

     

    Qualcosa di grande come la compilation “That's the Way - Volume 1”, il cui ricavato servirà a sostenere le spese per la scuola calcio. Un sentito grazie va a tutte le band e a tutti voi che partecipando a questo progetto renderete più vicino il nostro obiettivo.

     

    "That's the Way - Volume 1" esce oggi, 17 gennaio 2017 su Black Candy Records con distribuzione per l'Italia Audioglobe.

    Disponibile da subito sul nostro shop online Bigcartel >> blackcandyrecords.bigcartel.com

     

    Nel 1982 erano pochi anni che nelle curve d’Italia erano apparsi gli ultras. I giornali e le tv iniziavano a dare l’allarme, ma gli stadi erano pieni ed era chiaro a tutti che una squadra avesse il principale scopo di rappresentare una città e una comunità. Il primo serio dibattito sul fenomeno ultras apparve sul Guerin Sportivo, il più noto settimanale di calcio italiano. Un ultras della Roma, Geppo, mandò una lettera al direttore della rivista, Italo Cucci, dove la questione smetteva di assumere i toni moralistici e securitari ma si caricava di spessore psicologico e, soprattutto, sociale. Le parole di Geppo fecero scalpore e una valanga di lettere di risposta arrivarono nella redazione della rivista. Poco dopo lo stesso Geppo rispose a tutti con una nuova lettera. Il finale era folgorante:

     

    «Caro Nanu dei fighters, cari fedayn o boys o ultras, tutti voi mi avete dato del pentito: non lo sono, cerco solo di capire perché abbiamo tutta questa rabbia dentro di noi, perché sporchiamo un giorno pulito come la domenica, perché roviniamo una festa come la partita di calcio. Ma cari signori per bene, caro Cucci, cara Polizia, cari Rossi-Giordano, eccetera, forse il vero marcio siete voi. Quando vedo Roberto-gol [Roberto Pruzzo, centravanti della Roma] sotto la Sud, lo abbraccio e mi illudo che abbia segnato per la Roma e per noi, dopo però penso, e, come al solito, pensare fa male. Forse sono un teppista perché penso troppo».

    Queste parole colpiscono forte perché pongono il cuore del problema che avvolge il calcio: quanto quello che avviene nello scintillante mondo del calcio incarna i sogni, le tensioni, la realtà della comunità che lo vive? Quanto possiamo sentirci rappresentati dalla nostra squadra? Quanto parla di noi?

    Il Centro Storico Lebowski è una società che nasce nelle curve, in un momento storico dove questa questione è esplosa in forme impensabili fino a pochi anni prima. Nel 2010 infatti era chiaro che una squadra calcio non appartenesse più in niente alla città, ma era oggetto di una miriade di interessi privati, legati ad arroganti potentati economici e istituzionali.

    Da quei giorni d’estate del 2010 il nostro progetto ha assunto mille sfumature, che nello scorrere degli anni vengono pian piano a maturare. Ma un’idea era chiarissima fin da quel tempo: non volevamo avere dubbi sul fatto che un nostro atleta giocasse per il Lebowski e per noi.

     

    TRACKLIST:

     

    01. SOVIET SOVIET - ENDLESS BEAUTY

    02. PLATONICK DIVE - SPOKEN NOISE

    03. THE VENKMANS - CRITICAL

    04. APPALOOSA - DELTOID

    05. PLASTIC MAN - NORTH POLAR LAND

    06. GO!ZILLA - MELTING

    07. THE VICKERS - SHE'S LOST

    08. GENERAL STRATOCUSTER & THE MARSHALS - THANK YOU BOB

    09. ALTRE DI B - ZOFF

    10. THE HACIENDA - WHY WOULD YOU COME BACK?

    11. MALEDUCAZIONE ALCOLICA - NELLE MANI DEI BAMBINI

    12. MALASUERTE FI SUD - CS LEBOWSKI

    13. FINE BEFORE YOU CAME - VIXI

    14. ALFATEC - LAST DOSE

    15. GIUDA - NUMBER 10

    16. THE ZEN CIRCUS - POLISII PAMPUTATAAS

    17. DISQUIETED BY - MAMI MAMI CORAZON

     

    more info:

    www.cslebowski.it

     

    www.blackcandy.it

     

    pulcini centro storico lebowski

     

    maglie centro storico lebowski

  • Soviet Soviet: ecco le nuove date di "Endless Tour"

    Mercoledì, 11 Gennaio 2017 15:44

    ENDLESS TOUR 2017

    Ecco a voi le nuove date live dei Soviet Soviet in giro tra Italia e Europa!

    (in aggiornamento)

    Booking: Barley Arts Promotion

    Ufficio Stampa: A Buzz Supreme

    Edizioni: Warner Chappel Musica Italiana

     

    endless tour 2017

  • Verano e il suo nuovo video "Non esisti mai"

    Mercoledì, 21 Dicembre 2016 00:44

    Ecco a voi il regalo di Natale di Verano:
    "Non esisti mai" è il suo nuovo video, secondo estratto dall'omonimo EP di debutto.

    "Alcuni vanno, altri restano, certi non esistono. Talvolta mai.

    Si riflettono in oggetti che si evolvono in memorabilia, che odorano di ricordi in frammenti. 
     
    Tracce, che riportano a casa la memoria che le segue."
     
     
     

     

     

     
     

     

  • Ristampa & Pre-Order di "Days before the Day" degli Yuppie Flu

    Martedì, 20 Dicembre 2016 23:20

    Black Candy Records è orgogliosa di annunciare la ristampa in vinile di Days Before The Dayl’album capolavoro degli YUPPIE FLU pubblicato per la prima volta dalla benemerita Homesleep Records nel 2003.

    La ristampa, in uscita il 28 febbraio 2017, è un’edizione speciale in vinile rosso trasparente, 180 gr, 500 copie numerate a mano. All’interno un poster 12 inch x 24 inch, cartolina ed adesivo.

    Da oggi è Pre-ordinabile sul nostro shop online Big Cartel > blackcandyrecords.bigcartel.com/

     

    Gli Yuppie Flu sono una band italiana che ha bisogno di ben poche presentazioni. Originari di Ancona e capitanati da Matteo Agostinelli, gli Yuppie Flu sono stati in grado, negli anni, di diventare una tra le più solide ed interessanti band del panorama indipendente italiano. Attivi dal 1997, è con l’album Days Before The Day che raggiungono il grande pubblico. Considerato il loro migliore lavoro, il disco permette alla band di varcare i confini nazionali attraverso un tour che li vede suonare in Inghilterra, Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Paesi Bassi e Russia.

    Days Before The Day rappresenta il punto di svolta nella carriera artistica degli Yuppie Flu, un disco particolarmente riuscito e dagli arrangiamenti che uniscono con raffinatezza archi, chitarre ed elettronica, in un’alternanza tra strutture electro-minimal ed indie-rock lo-fi. Registrato in più riprese tra lo Yuppie Recording Studio e l’Alpha Earthbase di Firenze e prodotto da Matteo Agostinelli e Giacomo Fiorenza, “Days Before The Day” è il lavoro più maturo mai realizzato dalla band anconetana, un album che ha conquistato sin dal primo ascolto, tra brani rock e psichedelici, mettendo in risalto una capacità compositiva che pochi altri dimostrano ed un’abilità di rendere catchy anche brani lunghi ed in qualche modo complessi.

     

    Prodotto, registrato e mixato da Matteo Agostinelli & Giacomo Fiorenza allo Yuppie Recordings & Alpha Earthbase in Ancona e a Firenze.

    Tutte le canzoni sono scritte e suonate dagli Yuppie Flu © 2003 Rough Trade publishing.

    Cover Art: Gianluca Polidori

    Label: Homesleep Records 2003

    Il restyling sarà curato da Legno, la promozione da Ja.La Media Activities

     

    www.yuppieflu.net

    www.facebook.com/yuppieflu

    www.facebook.com/blackcandyrecords/

     

     

     

     

     

  • Esce oggi "ENDLESS", il nuovo disco dei Soviet Soviet

    Giovedì, 01 Dicembre 2016 23:27

    Esce oggi "ENDLESS", il nuovo disco dei Soviet Soviet.

    Prodotto in Italia da Black Candy Records, e nel resto del mondo da Felte.

    La versione esclusiva italiana è acquistabile da oggi su www.audioglobe.it e nel nostro Shop Bigcartel www.blackcandyrecords.bigcartel.com, mentre sarà disponibile in tutti i negozi a partire dal prossimo Venerdì, 9 Dicembre 2016. Ufficio stampa a cura di A Buzz Supreme e Booking firmato Barley Arts. Edizioni: Warner Chappell Italia.

    Ecco cosa dicono i Soviet Soviet a proposito del loro album:

    << ENDLESS è il nostro secondo album ed ha avuto un processo creativo molto lungo e per alcuni versi tortuoso. E' nato durante i soundcheck dei tour e durante la pausa dai live che abbiamo fatto l'anno scorso. Sicuramente è un continuum di "Fate" nel senso di punto di "partenza", perchè come in ogni viaggio bisogna pensare a un punto in cui e da cui partire e soprattutto ripartire. E Così è stato. Endless è una storia intensa, una cosa pura, che racconta un passato, un 'educazione e un ragionamento introspettivo e personale, ma è anche una metamorfosi e l'inizio di una nuova vita. È un tunnel che deve esser preso come esperienza per migliorarsi e migliorare quello che ti circonda. È un lavoro per molti aspetti più complesso anche dal punto di vista dell'arrangiamento stesso dei brani.

    Abbiamo cercato di sperimentare nuove sonorità pur mantenendoci sempre legati al nostro modo di intendere la musica e di suonarla. E' un album completo da ascoltare nel suo insieme. Ci sono brani riflessivi e tracce più potenti che spingono i suoni fino alla distorsione pur mantenendo sempre i testi come elemento fondamentale all'interno della composizione.

    Endless è il frutto di un lavoro lungo e ragionato, fatto di sperimentazioni e di innovazioni ma sempre legato al nostro modo "istintivo" di suonare e di intendere la musica. >>

     

    Buona musica!

    endless sovietsoviet